Posts Tagged ‘poesia’

019

Stamattina avevo grandi progetti. Ma il mal di schiena mi ha inchiodata al letto e insieme alla responsabilità dei libri iniziati da tempi immemori e ancora da finire.
Al termine del terzo, Tu, sanguinosa infanzia, Michele Mari scrive in forma molto stringata vari pensieretti di quando era bambino.
[“Non c’è stato molt’altro, nella vita”. “No, è quasi tutto laggiù”]

Tra i pensieri:

“Io, alle scuole medie, andavo spesso nella biblioteca scolastica a prendere a prestito dei libri. Un giorno il bibliotecario si sbagliò, e invece della Scoperta di Troia di Heinrich Schliemann mi diede un librino intitolato Verrà la morte e avrà i tuoi occhi. Non esiste cifra al mondo che potrebbe mai risarcirmi di quell’errore”.

“Verrà la morte e avrà i miei occhi ma dentro ci troverà i tuoi” si legge sulla copertina Einaudi di Cento poesie d’amore a Ladyhawke, non la mia preferita delle cento, neanche nella prima ventina delle preferite, ma adesso acquista un fascino che va oltre il pavesiano.

Le cose che si saldano a me fanno sempre illuminare di uno stupore così felice, così perfetto.

012

4.
Rima senza perdono

Tu lo sapevi che mi avresti fatto male
Tu lo sapevi che per questo avrei pianto
Era la cosa più terribile che mi potevi fare
Lo sapevi che io ci tenevo tanto
Però l’hai fatto, fatto tutto, fatto a lungo, fatto apposta
E adesso scoprirai cosa ti costa
Io non ti voglio più vedere sotto il sole
Io non ti voglio più vedere in mezzo al giorno
Per me tu sei invisibile, sei fumo di parole
Sei un po’ di vento che mi soffia intorno
Sei solo una ridicola noiosa malattia
Vattene via, vattene via, vattene via
E non m’importa cosa dici, non mi frega cosa fai
Fino a domani non ti perdonerò mai

Bruno Tognolini
Rime di rabbia
Salani

Posted: giugno 2nd, 2010
Categories: any suggestion?
Tags: , ,
Comments: No Comments.